Home
la sicurezza

Purtoppo sulle moto non sono previsti dispositivi di sicurezza cosi' come sono intesi sulle automobili, per cui bisogna sopperire con le proprie risorse che sono:
A) massima attenzione alla strada e a cio' che fanno gli altri utenti della strada, dal pedone all'autista del TIR, cercando anche di prevedere le manovre che i medesimi potrebbero fare;
B) tenere sempre in perfetta efficienza la propria moto, controllando lo stato di usura e la pressione dei pneumatici, le corrette tarature delle sospensioni e dell'ammortizzatore di sterzo (quando c'e');
C) usare abbigliamento tecnico dotato di protezioni a marchio CE che consente di ridurre gli effetti traumatici derivanti da cadute, sontri, scivolate; e soprattutto, usare il casco.
Tuttavia vanno menzionati, tra i dispositivi per la sicurezza, quello del blocco motore quando la stampella laterale e' aperta, oppure il blocco avvio motore quando la marcia e' inserita e infine il sistema ABS che sempre pi diffuso.
Ma il dispositivo che sembra dare migliori garanzie di preservare la propria salute un airbag inserito nel giubbotto. Detto airbag si gonfierebbe istantaneamente nel caso in cui il guidatore venisse sbalzato dalla moto, proteggendo al meglio il corpo di chi lo indossa, specialmente la zona alta (testa, collo, torace...).

[Home] [moto] [localita'] [itinerari] [10 anni di Magna Grecia] [gite e viaggi] [link]